La comunarda

[via Nazione Indiana]

Ci sono anniversari iper-celebrati, altri dimenticati. Oggi sono passati 140 anni dallo scoppio della rivolta comunarda parigina. Quando Lecomte voleva far sparare sulla folla per prendersi i cannoni di Montmartre e i soldati fraternizzarono con la folla e con la Guardia Nazionale.

Pubblico il video della canzone (con i disegni di Otto Gabos a illustrarla): La Comunarda, il cui testo fu scritto da me e da Francesco Forlani, immaginandoci una storia d’amore sulle barricate – perché la rivolta ha sempre in sé una smisurata promessa d’avvenire.
(Marco Rovelli)

Dieci, cento, mille home concert

Dopo il concerto di sabato 15 gennaio (lo puoi riascoltare qui) Guglielmo Pagnozzi ci ha raccontato il significato che ha per lui suonare in un luogo come la Stalla di Nando.

Guglielmo ha visto nascere il progetto dell’Home Concert e, insieme a Roberto Bartoli e Nando e agli abitanti della casa, ha fatto sì che questa cosa diventasse realtà. Secondo Guglielmo, però, il lavoro è appena iniziato.

Le parole di Guglielmo sono poetiche e rivoluzionarie come solo l’arte può esserlo quando scende dal piedistallo.

Il video è a cura di Maurizio Callegati che riesce a farci godere l’atmosfera del concerto appena terminato.

Un anno A Sangue Freddo

Un video doumento di un anno vissuto on the road.

A conferma del grande impatto del gruppo dal vivo e dell’importanza dei live nella vita de Il Teatro degli Orrori la band, grazie al supporto appassionato e unico di Annapaola Martin (regista dell’ultimo video del gruppo “E’ colpa mia”), ha confezionato un breve documento di una manciata di minuti che è una sintesi del “pensiero accumulato on the road” durante il lunghissimo tour di A Sangue Freddo.

E’ un atto dovuto, una sorta di ringraziamento a tutti quelli che sono andati ai concerti de IL TEATRO DEGLI ORRORI, a tutti quelli che hanno supportato il tour logisticamente (l’agenzia del gruppo Virus Concerti) e tecnicamente (lo staff).