Discorso di fine anno d’un cittadino

Discorso alla nazione d\'un cittadino
Ecco, stasera il livornese del Quirinale ci delizierà con le sue gi ammorbidite – potete scommetterci che pronuncerà la parola “jovani” almeno tre volte.
Io di discorsi di fine anno ne leggo per adesso solo uno: l’ha scritto Ivan, un cittadino combattivo di fronte a 60 milioni di palafrenieri, in lotta contro l’uomo qualunque. Come si diceva una volta: massima solidarietà e rispetto.
Il discorso comincia così:

“Caro Presidente,

il 2005 è stato un anno plutonico: dovrei aggiungere di merda, per esprimere l’effimero senza ignorare le esalazioni, che resisteranno fino al 2006; dovrei aggiungere cari concittadini, ma l’elisir dell’uomo qualunque ha fatto evaporare il concittadino nella purissima essenza di un signorsì, e subito dopo in un valletto ammutolito: 60 milioni di palafrenieri per un solo cavaliere.”

Il resto lo leggete su unità di crisiand stay tuned, se ce la fate, ché nel corso della serata/nottata alle parole s’aggiungerà l’audio e fors’anche un video.

update [1 gennaio 2006] :
è arrivato il video: su testo del prode Ivan, l’interpretazione e la regia sono di Alberto Puliafito de L’indignato, la scenografia, le riprese e il montaggio di Fulvio Nebbia.

Link diretto al video (.avi, 12.5 MB, durata: 7 minuti e 15 secondi)



One Comment

  1. A Silvio Berlusconi: mini rassegna stampa

    [rassegna stampa assolutamente parziale, che verrà aggiornata numerose volte] Hanno linkato o riportato A Silvio Berlusconi e alla Nazione (discorso di un cittadino), in ordine casuale, ovvero nell’ordine ricavato dai referrers (mancono i miei, perch…